Creare i pianetini con Photoshop - Blog - Raffaella Cabiddu fotografa

Vai ai contenuti

Creare i pianetini con Photoshop

Raffaella Cabiddu fotografa
Pubblicato da in tutorial ·
Tags: fotografiapianetinipanoramalandscape
Creare i pianetini
 
Quante volte girovagando su internet, tra i forum di fotografia o semplicemente guardando la sezione foto di Google, avrete visto delle fotografie che ricordano un pianeta sospeso nel vuoto. In questo piccolo tutorial vi spiego come realizzare questo tipo di effetto partendo da una fotografia panoramica ed anche da una fotografia tradizionale adattata.
Per prima cosa bisogna sapere che non tutti gli scatti si prestano ad essere trasformati e allora ecco gli aspetti ai quali dovete prestare particolare attenzione.
 
1.   La proporzione. Potete allo scopo utilizzare la funzione PANO che ormai quasi tutte le fotocamere posseggono. Vi verrà restituita una foto adatta allo scopo e senza troppi sforzi. In ogni caso il rapporto di aspetto tra lunghezza e altezza, dovrebbe essere di 2:1. Una soluzione è quella di “ritagliare” una fotografia in modo da rimpicciolirne l’altezza.
 
2.   Aspetto della fotografia. La parte inferiore (circa 1/3 dell’altezza) dovrebbe contenere pochi dettagli, vanno bene il terreno (sabbia, ghiaia, terra, erba) oppure l’acqua, poiché dopo l’elaborazione questa zona risulterà il centro del pianeta con una forte distorsione.
 
La parte superiore (circa 1/3 dell’altezza) dovrebbe anch’essa contenere pochi dettagli, come il cielo , perché come la parte inferiore sarà caratterizzata da una forte distorsione andando a formare il bordo del pianeta. I lati sinistro e destro della foto dovrebbero invece essere coerenti, cioè contenere entrambi per esempio il cielo in alto, il terreno in basso e il soggetto (alberi,case ecc.)al centro.
 
3.   Tecnica dello scatto. Mi raccomando, nel realizzare lo scatto, di curare l’orizzonte che deve essere assolutamente il più “in bolla” possibile poiché il lato destro e quello sinistro si dovranno unire “chiudendo” lo scatto.

Ecco allora lo scatto di partenza, una panoramica a 360° realizzata con un drone e che rispetta più o meno tutte le caratteristiche elencate prima. Questo tipo di scatto è la maniera più semplice per realizzare un pianetino.


 
 La prima cosa da fare è rendere lo scatto un quadrato con l’ausilio di Photoshop. Non spaventatevi se alla fine della procedura avrete una fotografia distorta e senza proporzione poiché in questa prima fase è normale.
 
 
Fase1
Aprire l’immagine in PS, nel menù immagine cliccare su dimensione immagine e togliere il segno di spunta dalla casella mantieni proporzioni dopodiché inserire un valore di larghezza uguale a quello di altezza. In questo caso io prendo come valore quello dell’altezza e lo digito nella casella della larghezza ottenendo il risultato dell’immagine sotto.


 
Ruoto ora la fotografia quadrata così ottenuta cliccando su immagine, rotazione immagine, 180° ottenendo l’immagine sotto.


 
Fase2
Applico ora un filtro che trasforma la foto in una sfera con la seguente procedura: clicco su filtro, distorsione, coordinate polari e nel box che si apre seleziono rettangolare a polare. Nell’immagine qui sotto il risultato.


 
Come potete notare si vede chiaramente la linea di giunzione ed ingrandendo l’immagine troverete sicuramente altri artefatti ed incongruenze. Ora basterà un po di postproduzione, aggiustando i contrasti e i colori, eliminando la giunzione e ruotando a piacimento il pianetino per ottenere un risultato come quello della foto seguente.


 
Se invece ho una fotografia non adatta come proporzioni ma che rispetta più o meno i parametri spiegati al punto 2 come posso fare?


 
La foto sopra (siamo a Pitigliano) è adatta allo scopo poiché presenta una parte di cielo e una parte di terreno piuttosto uniformi nei dettagli. La parte centrale è caratterizzata dal paese e dal punto di vista dell’orizzonte è dritta. Purtroppo però la proporzione è quella del fotogramma classico per cui bisogna adattarla.
Generalmente vado ad occhio effettuando un ritaglio senza vincoli sui lati lunghi (eventualmente anche su quelli corti) ed ottenendo un risultato come la foto sotto.


 
A questo punto la foto è pronta per essere elaborata seguendo la procedura descritta in precedenza. Qui sotto il risultato!



Ed ora buon divertimento!
Lasciate un commento se volete o contattatemi per qualsiasi dubbio o domanda.
Massimo
 
 
 



Nessun commento

Raffaella Cabiddu - fotografa
Corso Agostino Ricci 5R  -  17100 Savona - Italy| Tel: +39 019 7700104
P.I. 01498450095

Privacy Policy
Torna ai contenuti